Francesco Perticone Nessun commento

ECO-SISMA BONUS: Gli Italiani hanno paura di rischiare.

ECO-SISMA BONUS : GLI ITALIANI HANNO PAURA DI RISCHIARE.

L’eco-sisma bonus è una misura adottata con il Decreto Rilancio, per riqualificare edifici esistenti con l’adeguamento energetico e antisismico.
 
Un’opportunità per gli italiani che prevede la detrazione fiscale del 110% sulle spese di riqualificazione e adeguamento.
 
L’edificio per poter usufruire delle agevolazioni previste deve:
  • Presentare degli spazi classificabili come parti comuni.
Nonostante le note positive della misura ministeriale sono ancora molti i dubbi che attanagliano gli italiani, circa 3 milioni hanno rinunciato alle agevolazioni.
Il 48,6% degli italiani ha dichiarato di voler approfittare delle detrazioni fiscali ma in molti sono frenati a causa delle criticità burocratiche e delle eventuali conseguenze con l’Agenzia delle Entrate.
 
A favore di una tutela maggiore degli italiani e delle figure coinvolte sono nate diverse coperture assicurative volte a garantire ai cliente ed allo Stato il risarcimento di eventuali danni provocati dall’attività.
 
Ad essere direttamente coinvolti sono figure tecniche come architetti, ingegneri, periti e geometri e figure specializzate come commercialisti, consulenti e responsabili Caf. I primi si occuperanno della certificazione delle carte in regole dei candidati e gli specialisti invece del visto di conformità.
 

MA QUALI SONO LE ALTRE COPERTURE ASSICURATIVE?

Fino ad ora abbiamo parlato delle coperture assicurative volte a tutelare le sole figure tecniche e specialistiche coinvolte.
 
Il SUPER BONUS PROTETTO è una misura assicurativa promossa da AssiProject a tutela del contribuente, fino a 10 anni per:
  • L’eventuale perdita pecuniaria e/o ripresa fiscale;
  • Accertamento dei requisiti da parte dell’Agenzia delle Entrate.

A CHI SI RIVOLGE IL SUPER BONUS PROTETTO?

  •  Consorzi di Costruttori;
  •  Imprese Edili;
  •  Amministratori di Stabili;
  •  Ingegneri;
  •  General Contractor;
  •  Intermediari Assicurativi;
  •  Agenzie Immobiliari;
  •  Mediatori Creditizi;
  • Cliente finale.
Rinunciare ad un’opportunità di riqualificazione non è la soluzione, affidati ad esperti del settore assicurativo e godi dei vantaggi del SUPER BONUS PROTETTO.
 
Se hai ancora dubbi rivolgiti ad uno dei nostri consulenti contattando il numero verde 800 031 674 oppure visita il nostro sito web per scoprire i nostri servizi.
 
Per tutte le news e promozioni assicurative e finanziarie ti aspettiamo su:
Francesco Perticone Nessun commento

Amazon ed il fondo per aiutare i dipendenti ad acquistare casa.

E se il tuo datore di lavoro aprisse un fondo di 2 miliardi di dollari per aiutarti a comprare casa?

E’ questa l’ultima notizia legata ad Amazon e ad al suo patron Bezos che padroneggia su tutti i giornali e le testate online.

Ancora una volta torniamo a parlare di Jeff Bezos il fondatore dell’e-commerce più grande del mondo, nata negli anni 90.

Chi di Voi non ha, almeno una volta, acquistato un prodotto su Amazon?

Diciamo che soprattutto nell’ultimo periodo, causa covid-19, Amazon è stata una scelta frequente nei portafogli di tante famiglie facendo schizzare aumentare i guadagni di Bezos del 40% in più.

Cosa prevede il fondo Housing Equity

Aiutare le famiglie con un reddito di fascia medio-bassa attraverso un fondo dedicato per:

– Acquistare casa;

– Preservare gli alloggi esistenti;

– Creare nuove abitazioni attraverso prestiti e sovvenzioni con tassi inferiori rispetto al mercato.

Caratteristiche per accedere al fondo:

Al momento il fondo è stanziato solo per alcune aree americane che nei prossimi anni raggiungeranno 5 mila dipendenti per ciascun area, quali:

Puget Sound; 

Arlington,

Virginia;

Nashville,

Tennessee.

Le famiglie potranno accedere al fondo solo se presentano un fondo medio-basso che varia tra il 30% e l’80% del reddito medio dell’area.

 

 “Il Fondo Housing Equity creerà e preserverà 20mila case a prezzi accessibili in tutte le tre le regioni e aiuterà anche le famiglie del luogo a raggiungere una stabilità a lungo termine, dando vita a comunità forti e inclusive “.

Non è la prima volta il patron di Amazon si fa in quattro per aiutare zone particolarmente disagiate dell’America, come:

– L’organizzazione no profit Mary’s Place, un rifugio di 8 piani per i senzatetto ricavato dall’ex quartier generale di Amazon a Seattle;

– La donazione di quasi 20 milioni di dollari per le organizzazioni comunitarie di Washington DC, dove ha aperto la sua seconda sede;

– La recente donazione di 3 milioni di dollari per chi ha avuto problemi di sfratto a causa del Covid.

E per l’Italia, quali saranno i progetti futuri di Bezos?

Dovremmo aspettarci un fondo simile in futuro remoto?

Seguici su